15^ di Eccellenza. Le Fiamme festeggiano il quarto posto con la vittoria sul San Donà 22 a 20

15^ di Eccellenza. Le Fiamme festeggiano il quarto posto con la vittoria sul San Donà 22 a 20

 COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY  15^ GIORNATA ECCELLENZA CON LA VITTORIA PER 22 A 20 SUL SAN DONA’ LE FIAMME CONQUISTANO QUATTRO PUNTI E SALGONO AL QUARTO POSTO IN CLASSIFICA Presutti: “Una vittoria importante che ci rimette in corsa. Sono fiero di questi ragazzi che hanno saputo rispondere sul campo a quanto avevo chiesto loro in settimana, senza ...

Leggi Tutto...

UNDER 14 – DOPPIO IMPEGNO CASALINGO

UNDER 14 - DOPPIO IMPEGNO CASALINGO

  In una giornata ventosa le due squadre delle Fiamme Oro, ampiamente rimaneggiate, hanno incontrato la Nea Ostia Rugby e la Primavera. Le Fiamme Oro 2, aprivano gli incontri del pomeriggio con la Nea Ostia.  Dopo i primi minuti di equilibrio la partita pendeva decisamente a favore dei cremisi che concludevano con un ampio vantaggio sui volonterosi ...

Leggi Tutto...

UNDER 18 – V TAPPA SEVEN’S

UNDER 18 - V TAPPA SEVEN'S

                  Sabato 28 marzo 2015 si è giocata sul Campo "dell"Unione", quartier generale della Capitolina, la V Tappa del Troneo Rugby Seven's Under 18 organizzata dal Comitato Regionale Lazio. Alla tappa hanno partecipato l'UR Capitolina, l'Arvalia Villa Pamphili, l'Union Rugby Viterbo 1956 e  le NRR Fiamme Oro Junior. I padroni di casa dell'URC sono stati i vincitori del Torneo ...

Leggi Tutto...

UNDER 18 – CALENDARIO SECONDA FASE REGIONALE

UNDER 18 - CALENDARIO SECONDA FASE REGIONALE

Il Comitato Regionale Laziale ha emanato il calendario della II FASE del Campionato Regionale Under 18 2014/2015. In palio l'accesso alla semifinale del Trofeo Interregionale 2015. QUESTO IL CALENDARIO COMPLETO (CLICCA QUI) CHE POTRETE TROVARE ANCHE NEL MENU' A TENDINA A SINISTRA DELL'HOME PAGE SUL NOSTRO SITO. 29 marzo 2015 Ufficio Stampa Settore Giovanile

Leggi Tutto...

SETTORE GIOVANILE – SOSTIENI LE FIAMME!!!

SETTORE GIOVANILE - SOSTIENI LE FIAMME!!!

  SOSTIENI LE FIAMME!   DOMENICA 29 MARZO 2015  ORE 15:00 CAMPO "S. GELSOMINI"  Via Portuense, 1680 ROMA FIAMME ORO RUGBY vs LAFERT SAN DONA'   28 marzo 2015 M.M. Ufficio Stampa Settore Giovanile 

Leggi Tutto...

Preview 15^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme che domani affronterà il San Donà. Diretta Raisport1 dalle 15

Preview 15^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme che domani affronterà il San Donà. Diretta Raisport1 dalle 15

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY PREVIEW 15^ GIORNATA DI ECCELLENZA IL XV DELLE FIAMME PER IL POSTICIPO DI DOMENICA 29 CON IL SAN DONA’ DIRETTA RAISPORT1 DALLE 15,00   Presutti: “Per noi quello di domenica sarà un match importante, è inutile negarlo. Ai miei ragazzi chiedo di giocare questa partita senza freni mentali, dimostrando quanto di buono abbiamo fatto finora”.  Roma – ...

Leggi Tutto...

CONOSCIAMO MEGLIO IL SETTORE GIOVANILE…5 DOMANDE A…(5a puntata)

CONOSCIAMO MEGLIO IL SETTORE GIOVANILE...5 DOMANDE A...(5a puntata)

Siamo ormai alla quinta puntata di questo nostro viaggio in casa cremisi. E oggi è la volta della coppia di allenatori, coetanei ed amici (oltre che compagni di squadra per un periodo ndr), che guidano i ragazzi della NRR Fiamme Oro Junior. Un progetto unitario, questo, fortemente voluto dalla dirigenze della Nuova Rugby Roma e delle Fiamme Oro ...

Leggi Tutto...

SETTORE GIOVANILE – APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

SETTORE GIOVANILE - APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

APPUNTAMENTI DEL  28 - 29 MARZO 2015 UNDER 18 Sabato 28 marzo 2015 ore 17:00 campo "Dell'Unione" Via Flaminia, 867 Roma IV TAPPA DEL TORNEO SEVEN'S Domenica 29 marzo 2015 ore 14:15 CONVOCAZIONE CAMPO "S. GELSOMINI" - SOSTIENI LE FIAMME! UNDER 16 CAMPIONATO RIPOSO Domenica 29 marzo 2015 ore 14:15 CONVOCAZIONE CAMPO "S. GELSOMINI" - SOSTIENI LE FIAMME! UNDER 14 Gruppo I Sabato 28 marzo 2015 ore 17:00 ...

Leggi Tutto...

SETTORE GIOVANILE – SOSTENIAMO LE FIAMME…I

SETTORE GIOVANILE - SOSTENIAMO LE FIAMME...I

Domenica 29 marzo 2015 alle ore 15:00 la Prima Squadra delle Fiamme Oro Rugby affronterà una partita delicatissima contro il Rugby S. Dona. I veneti  sono attualmente al quarto posto e distanziano di 2 punti la squadra cremisi. Vincere potrebbe contribuire in maniera sostanziale a coronare il sogno del quarto posto: l'accesso ai play off scudetto! Quella di ...

Leggi Tutto...

15^ di Eccellenza. Le Fiamme festeggiano il quarto posto con la vittoria sul San Donà 22 a 20

 COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 15^ GIORNATA ECCELLENZA
CON LA VITTORIA PER 22 A 20 SUL SAN DONA’ LE FIAMME CONQUISTANO QUATTRO PUNTI E SALGONO AL QUARTO POSTO IN CLASSIFICA

Presutti: “Una vittoria importante che ci rimette in corsa. Sono fiero di questi ragazzi che hanno saputo rispondere sul campo a quanto avevo chiesto loro in settimana, senza mai perdere la testa anche nei momenti più difficili del match”.

IMG_2423(1)

ph. Flavia Conforti

 

IL COMMENTO
Roma – Ottanta minuti poco adatti ai deboli di cuore quelli giocati oggi sul sintetico della caserma “S. Gelsomini” da Fiamme Oro e Lafert San Donà. Alla fine ad avere la meglio è stato il XV della Polizia di Stato che, grazie ai quattro punti conquistati, torna ad occupare la quarta piazza in classifica in piena zona playoff.

Le Fiamme ci hanno creduto fino all’ultimo, senza mai mollare l’osso ad un San Donà sceso a Roma determinato a conquistare la vittoria e che, fino all’ultimo minuto di gioco, ha saputo rendersi pericoloso.

Ma oggi le Fiamme dovevano portare a casa la vittoria per molteplici ragioni: prima volta in diretta tv in casa, pubblico delle grandi occasioni e tutti i ragazzi delle giovanili cremisi presenti per tifare per i loro beniamini, incintandoli fin dagli spogliatoi tappezzati di disegni fatti da loro e dedicati ai giocatori della prima squadra.

Dunque, non si poteva non vincere, ma il San Donà ce l’ha messa tutta per rovinare la festa cremisi, cercando di spezzare in ogni modo il gioco delle Fiamme che, soprattutto nel primo tempo, hanno sprecato molte occasioni, spesso a causa di disattenzioni.

Alla fine, però, il tabellone recitava 22 a 20 e seconda affermazione su due incontri in questa stagione per le Fiamme sui ragazzi del Piave. Una vittoria che riaccende le speranze del XV della Polizia di Stato in chiave playoff, con il San Donà distanziato di una sola lunghezza e il Viadana, prossimo avversario in trasferta, sesto a cinque punti. L’avversario più temibile per le Fiamme ora è proprio il calendario che le vedrà, dopo la pausa pasquale, affrontare prima la trasferta in terra mantovana, poi il match casalingo contro i primi della classe del Rovigo e chiudere la “regular season” ospiti del Mogliano.

In casa Fiamme però regna l’ottimismo e il detto “sognare non è peccato”.

“Quando sono entrato negli spogliatoi e ho visto le pareti tappezzate dai disegni dei bambini, devo confessare di essermi commosso – ha dichiarato coach Presutti a fine match – e ho detto, prima a me stesso e poi ai miei ragazzi, che tutto questo andava onorato con una vittoria. Sono fiero di loro perché sul campo hanno saputo rispondere, senza mai perdere la testa, come gli avevo chiesto in settimana, e portando a casa una vittoria dura, sofferta, ma preziosa. Ora guardiamo avanti con maggiore fiducia e, dopo aver vinto questo importante scontro diretto, affronteremo le prossime prove con maggiore serenità e con la convinzione che questa squadra può arrivare in alto. Ma sempre restando con i piedi per terra”.

 

LA CRONACA

Sono gli ospiti ad avere la prima occasione di sbloccare lo score dopo due minuti di gioco, ma Cornwell sbaglia dalla piazzola. I primi punti del match sono comunque di marca sandonatese: al 15’, complice un brutto errore delle Fiamme nella metà campo biancoceleste, Dotta raccoglie un pallone vagante e corre per tutto il perimetro indisturbato fino a schiacciare in meta. Con la trasformazione di Matt Cornwell i veneti si portano in vantaggio 0 a 7. Le Fiamme costruiscono un maggior volume di gioco, ma il San Donà riesce a spezzare il ritmo dei padroni di casa spesso imprecisi e a volte carenti nella disciplina. Al 27’ Cornwell ha l’occasione per mandare i Cremisi oltre il break e non la fallisce, centrando l’acca su calcio piazzato: 0 a 10. La reazione dei padroni di casa arriva nei dieci minuti finali del primo tempo. Al 30’ Nicola Benetti, oggi man of the match e autore di un 6 su 6 dalla piazzola, mette a segno i primi tre punti, sbloccando lo score delle Fiamme. Ma il capolavoro cremisi arriva al 35’, con capitan Giovanni Massaro che attraversa, palla in mano, il campo da parte a parte e va a guadagnarsi una touche. Nell’azione seguente, il pallone arriva a Carlo Canna che si porta sul limite sinistro del campo e, con uno splendido passaggio, serve Michele Sepe che va a schiacciare in meta. La trasformazione di Nicola Benetti riporta le squadre in parità sul 10 a 10, punteggio con cui si chiude il primo tempo.

Alla ripresa del gioco, le Fiamme vanno per la prima volta in vantaggio, sempre con Benetti su calcio piazzato al 45’, ma Cornwell, al 52’, riporta i due team in parità sul 13 a 13. Al 60’ si abbatte una brutta tegola sulle speranze di vittoria dei padroni di casa quando la maul sandonatese entra in area di meta cremisi e Koroi deposita il pallone oltre la linea per il momentaneo 16 a 20. Tre minuti dopo, Nicola Benetti riapre il match centrando i pali per la quinta volta consecutiva e fa 19 a 20. Gli ultimi minuti sono i più intensi della partita, con le Fiamme che premono insistentemente cercando la meta risolutiva e il San Donà arroccato nei propri 22. Al 78’ la maul del XV della Polizia di Stato entra nell’area di meta sandonatese, ma la difesa dei veneti riesce a resistere strenuamente. In pieno recupero l’arbitro livornese Liperini assegna un calcio ai padroni di casa. Nicola Benetti, in preda ai crampi, sembra non essere in grado di calciare, ma si rialza, sistema il pallone sulla piazzola, prende la rincorsa e infila tra i pali il calcio che dà la vittoria alle Fiamme Oro: 22 a 20.

 

IL TABELLINO

Roma, caserma “S. Gelsomini”, 29 marzo 2015
15^ giornata Campionato nazionale di Eccellenza 2014-2015

FIAMME ORO RUGBY vs LAFERT SAN DONA’ 22-20 (10-10)

Marcatori: 15’ m Dotta tr Cornwell (0-7), 27’ cp Cornwell (0-10), 30’ cp Benetti (3-10), 35’ m Sepe tr Benetti (10-10), 45’ cp Benetti (13-10), 52’ cp Cornwell (13-13), 55’ cp Benetti (16-13), 60’ m Koroi tr Cornwell (16-20), 63’ cp Benetti (19-20), 80+1 cp Benetti (22-20)

Fiamme Oro Rugby: Canna, Sepe, Anderson, Massaro (cap) (60’ Sapuppo) Di Massimo (80’ Barion), Thomsen, Benetti, Amenta, Favaro (41’ Vedrani – 80’ Cazzola A.), Zitelli, Sutto, Cazzola F., Ceglie (64’ Pettinari), Vicerè (v cap) (40’ Cerqua) Cocivera (64’ Naka)
A disposizione n.e.: Marinaro
all. Pasquale Presutti

 

Lafert San Donà: Dotta, Furlan, Iovu, Bertetti, Falsaperla, Cornwell, Patelli (73’ Rorato), Bernini, GM, Preston, Erasmus (69’ Sala), Koroi, Filippetto (60’ Pesce), Giovanchelli (35’ – 40’ Vian), Zanusso (60’ Coletti)
A disposizione n.e.: Vian GL, Seno, Bona, Masarin
All. Jason Wright/Mauro Dal Sie

Arbitro: Liperini (Livorno)
Gdl: Passacantando (L’Aquila), Pier’Antoni (Colleferro)
Quarto uomo: Romani (Colleferro)

Cartellini: -
Man of the match: Nicola Benetti (FO)

Calciatori:
Fiamme Oro: 6/6 (cp 5/5 tr 1/1)
San Donà: Cornwell 4/5 (cp 2/3 tr 2/2)

Punti conquistati: Fiamme Oro 4, San Donà 1

Note: spettatori 1.000 ca.; man of the match premiato dal prefetto Vincenzo Panico, capo della Segreteria del Dipartimento della pubblica sicurezza.

29 marzo 2015
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

 

Preview 15^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme che domani affronterà il San Donà. Diretta Raisport1 dalle 15

COMUNICATO STAMPA
FIAMME ORO RUGBY

PREVIEW 15^ GIORNATA DI ECCELLENZA
IL XV DELLE FIAMME PER IL POSTICIPO DI DOMENICA 29 CON IL SAN DONA’
DIRETTA RAISPORT1 DALLE 15,00

 FFOOVSAND

Presutti: “Per noi quello di domenica sarà un match importante, è inutile negarlo. Ai miei ragazzi chiedo di giocare questa partita senza freni mentali, dimostrando quanto di buono abbiamo fatto finora”. 

Roma – A quattro giornate dalla conclusione della “regular season” dell’Eccellenza, i giochi sono ancora aperti per i quattro posti disponibili per i playoff, ma mentre l’indecisione per l’assegnazione delle prime tre piazze è tra altrettante squadre, la lotta per la quarta piazza è quanto mai aperta e coinvolge ben quattro team per l’unico posto al sole rimasto.

A contenderselo anche le Fiamme che domenica 29 sul sintetico di Ponte Galeria se la vedranno con un’altra agguerrita pretendente, il Lafert San Donà, per la prima volta in diretta dalla caserma “S. Gelsomini” su Raisport1 a partire dalle 15.

All’andata il “Pacifici” fu terra di conquista per il XV della Polizia di Stato che strappò ai veneti la prima vittoria in trasferta della stagione e da allora il cammino delle due squadre è stato bene o male parallelo, con i biancocelesti del Piave in vantaggio di soli due punti sui cremisi, fino ad arrivare al match che si giocherà domenica prossima, in cui una vittoria vorrebbe dire aggiungere un tassello importante al cammino verso la meta finale dei playoff.

“Evito di dire frasi fatte del tipo «da qui alla fine saranno tutte finali» – commenta il coach delle Fiamme Pasquale Presutti – ma non nego che quella di domenica sarà un match importante per noi. Il San Donà ha già ampiamente dimostrato la crescita avuta in questa stagione, ma anche noi siamo cresciuti e maturati soprattutto rispetto allo scorso anno in cui, in questo stesso periodo, non lottavamo per le posizioni di vertice. I miei ragazzi sono carichi e consci di ciò che devono fare. A loro chiedo solamente di giocare questa partita senza freni mentali e di mettere in campo ancora una volta quanto di buono hanno saputo far vedere finora”.

La formazione che scenderà in campo domenica a Ponte Galeria dovrebbe bene o male ricalcare il XV che ha portato a casa quattro punti da L’Aquila. Gli ultimi dubbi verrano sciolti dopo l’allenamento di rifinitura. In prima linea Fabio Cocivera e Alessio Ceglie saranno i due piloni titolari, insieme a Giuseppe Cerqua o Valerio Vicerè in ballottaggio per un posto da tallonatore. Dubbio “in famiglia” per quanto riguarda la seconda linea dove uno tra Alberto e Filippo Cazzola vestirà la maglia da titolare accanto a Michele Sutto. Lorenzo Favaro e Damiano Vedrani saranno i flanker, insieme a Mirko Amenta che, con la maglia numero 8, completerà il pacchetto di mischia delle Fiamme. Con il recuperato Nicola Benetti a mediano di mischia, Carlo Canna sarà ancora il regista della squadra. Il neozelandese Shayne Anderson e capitan Giovanni Massaro saranno ancora i centri, mentre il triangolo allargato sarà composto dalle due ali Michele Sepe e Marco Di Massimo, con Giuseppe Sapuppo estremo.

A dare il fischio d’inizio alle 15 sarà ancora il livornese Matteo Liperini, già arbitro delle Fiamme nell’ultima trasferta a L’Aquila.

 

La probabile formazione
Sapuppo, Sepe, Anderson, Massaro, Di Massimo, Canna, Benetti, Amenta, Vedrani, Favaro, Sutto, Cazzola A. (Cazzola F.), Ceglie, Cerqua (Vicerè), Cocivera
A disposizione: Pettinari, Vicerè (Cerqua), Naka, Cazzola A. (Cazzola F.), Balsemin, Forcucci, Marinaro, Thomsen

28 marzo 2015
Cristiano Morabito– Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

14^ di Eccellenza. Seconda vittoria consecutiva per le Fiamme. Battuta L’Aquila 31 a 18

 COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

14^ GIORNATA ECCELLENZA
SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA PER LE FIAMME. BATTUTA L’AQUILA 31 A 18

Presutti: “Sono contento di come siamo riusciti a gestire questo match. Ora guardiamo ai prossimi due impegni che saranno fondamentali per la lotta alla quarta posizione. E noi lì ci vogliamo arrivare”

IMG_2086

(ph. Flavia Conforti)

IL COMMENTO
L’Aquila – Seconda vittoria consecutiva per le Fiamme che al “Tommaso Fattori” dell’Aquila hanno la meglio sui neroverdi abruzzesi e conquistano quattro punti che permettono al XV della Polizia di Stato di agganciare il Viadana al quarto posto e di ridurre a sole due lunghezze il divario dal San Donà, oggi caduto in casa ad opera del Calvisano.

L’allenatore cremisi Pasquale Presutti aveva avvisato i suoi ragazzi che quella in terra aquilana sarebbe stata una trasferta piena di insidie e così è stato per molteplici fattori: il terreno reso pesante dalla neve caduta in mattinata, i numerosi infortunati tra le fila delle Fiamme e anche il team neroverde che tra le mura amiche ha reso difficile la vita a più di una squadra.

Comunque, missione compiuta per il XV della polizia che esce dal “Fattori” con quattro punti che gli permettono di guardare con maggior fiducia ai prossimi impegni, a cominciare dallo scontro diretto di domenica prossima in casa contro i veneti del San Donà, crocevia fondamentale per la stagione delle Fiamme.

“Sono contento di come siamo riusciti a gestire questa difficile partita – ha commentato coach Presutti – e di come i ragazzi siano stati capaci di mantenere i nervi saldi anche quando i nostri avversari si sono fatti pericolosamente sotto. Ora guardiamo ai prossimi impegni, perché ci aspettano due match fondamentali per la lotta alla quarta posizione. E noi lì ci vogliamo arrivare”.

 

LA CRONACA
Dopo un quarto d’ora sono già tre i calci assegnati ai cremisi (di cui due realizzati da Carlo Canna) per crolli in mischia. Sullo 0-6 L’Aquila tenta di andare in attacco ma al 20′ le Fiamme Oro segnano la loro prima meta con Michele Sepe, dopo un raggruppamento ai cinque metri: è 0-13 e per L’Aquila inizia a farsi dura. Il finale di tempo coincide anche con il momento migliore dei neroverdi, che si portano in attacco e iniziano a imporsi in mischia. Al 25′ Alberto Bonifazi muove il tabellino piazzando un calcio fischiato per un fuorigioco. Sbaglia tre minuti più tardi altri tre punti, ma al 36′ è il pilone Luigi Milani a marcare meta dopo alcune fasi nella ventidue avversaria. Prima della pausa Canna sbaglia un piazzato ma non fallisce quello allo scadere: su va negli spogliatoi sul 10-16.

Nella ripresa L’Aquila scende in campo più determinata: Bonifazi centra un piazzato dopo quattro minuti (13-16) e il pubblico del “Fattori” inizia a sognare la rimonta. Al 17′ è ancora Canna, spostato a estremo dopo l’ingresso in campo di Martin Thomsen, che allunga con un piazzato. Un minuto più tardi è lo stesso Thomsen a fallire clamorosamente una meta: intercetto su calcio, l’apertura sudafricana si invola da solo per schiacciare sotto i pali ma scivola sul fango e perde la palla. All’errore viene rimediato dieci minuti più tardi. L’avanti neroverde Alessio Cocchiaro, entrato qualche secondo prima, perde palla (anch’egli a causa del fango) nella propria area di meta e favorisce la marcatura cremisi. Al 75′ è Giorgio Erbolini a segnare meta sull’ala, per il 18-26, ma Bonifazi non trasforma.

Nel finale il XV aquilano prova ad attaccare per il bonus, ma è un errore difensivo a lanciare i veloci tre quarti delle Fiamme Oro, che marcano meta quasi allo scadere con Thomsen, per il 18-31 finale. (a cura di Mattia Fonzi)

IL TABELLINO
L’Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – 22 marzo 2015
Campionato nazionale di Eccellenza, XIV giornata

L’AQUILA RUGBY CLUB – FIAMME ORO RUGBY 18-31 (10-16)

MARCATORI:Primo tempo: 5′ cp Canna; 14′ cp Canna; 20′ m Sepe tr Canna; 25′ cp Bonifazi; 38′ m Milani tr Bonifazi; 40′ cp Canna. Secondo tempo: 4′ cp Bonifazi; 17′ cp Canna; 67′ m Sutto tr Canna; 75′ m Erbolini nt; 78′ m Thomsen nt.

L’AQUILA RUGBY CLUB: Matzeu, Bonifazi, Cortés, Panetti, Palmisano (22′ st Erbolini), Riera, Picone (34′ st Carnicelli), Catelan (24′ st Gorla), Boccardo (32′ Gorla, 37′ Boccardo), Lofrese, Fiore (34′ st Cialone), Caila, Iovenitti (26′ st Cocchiaro), Subrizi, Milani (28′ st Breglia). A disp.: Forte. All.: Di Marco.

FIAMME ORO RUGBY: Sapuppo (14′ st Thomsen), Sepe, Anderson, Massaro (23′ st Forcucci), Di Massimo, Canna, Marinaro, Amenta, Vedrani, Favaro, Sutto, Cazzola (1′ st Balsemin), Pettinari (14′ st Naka), Cerqua, Cocivera. A disp.: Viceré, Moriconi, Marazzi, Calabrese. All.: Presutti.

ARBITRO: Liperini (Livorno)

Cartellini: 29′ st Sutto (Fiamme Oro)
Man of the match: Subrizi (L’Aquila)
Calciatori: Canna (Fiamme Oro) 6 / 9; Bonifazi 3 / 5.
Note: giornata fredda, terreno fangoso (leggera nevicata al mattino), spettatori 350 ca.
Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 0 – Fiamme Oro 4.

22 marzo 2015
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

 

Preview 14^ di Eccellenza. Il XV cremisi per la trasferta a L’Aquila

image
COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

PREVIEW 14^ di ECCELLENZA
IL XV DELLA POLIZIA DI STATO PER LA TRASFERTA A L’AQUILA

Presutti: “Ci servono punti per non perdere il contatto con le prime quattro, ma L’Aquila è cresciuta molto nelle ultime giornate e dobbiamo stare attenti a non commettere errori. Sarà fondamentale l’atteggiamento con cui entreremo in campo”

Roma – Dopo la vittoria nel derby con la Lazio di domenica scorsa, le Fiamme tornano in campo per affrontare una trasferta insidiosa con L’Aquila. L’imperativo è quello di fare assolutamente punti per non perdere il contatto con la testa della classifica. Infatti un risultato positivo contro i neroverdi permetterebbe al XV della Polizia di Stato di affrontare con un altro spirito l’incontro decisivo con il San Donà il prossimo 29 marzo.

Attualmente sono tre le squadre impegnate nella lotta per la quarta piazza: San Donà guida il terzetto con 39 punti, seguito dal Viadana a quota 35, con le Fiamme Oro che chiudono a 33. È proprio gli incroci della 14^ giornata potrebbero risultare propizi alla squadra di Pasquale Presutti: i veneti dovranno vedersela in casa con il Calvisano ferito dalla dura sconfitta di Rovigo, mentre il Viadana affronterà il Mogliano tra le mura amiche dello “Zaffanella”.

Dunque, anche in questo turno sarà fondamentale per i Cremisi non fare passi falsi, ma Pasquale Presutti mette in guardia i suoi: Non guardo la classifica. Questo potrebbe sembrare un impegno facile, ma ultimamente L’Aquila è cresciuta molto e ha messo i bastoni tra le ruote a più di un avversario. Certo, il nostro scopo è quello di far più punti possibile, ma dobbiamo stare molto attenti, perché l’insidia è dietro l’angolo.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo domenica 22 al “Fattori”, coach Presutti conferma quasi in blocco il XV che ha portato a casa il derby con la Lazio. In prima linea conferma per il terzetto Cocivera-Viceré-Ceglie, come anche per la seconda che sarà appannaggio di Filippo Cazzola e Michele Sutto. Tra i flanker ci sarà l’avvicendamento tra Lorenzo Favaro e Matteo Zitelli, con Damiano Vedrani e Mirko Amenta a completare il pack. Nicola Benetti e Carlo Canna saranno ancora i registi della squadra e conferme arrivano anche dai trequarti: i centri saranno ancora Giovanni Massaro e Daniele Forcucci, così come il triangolo allargato comprenderà le due ali Michele Sepe e Marco Di Massimo, con Giuseppe Sapuppo numero 15.

Arbitrerà l’incontro, con inizio alle 15,00, il livornese Matteo Liperini.
La probabile formazione
Sapuppo, Sepe, Forcucci, Massaro, Di Massimo, Canna, Benetti, Amenta, Favaro, Vedrani, Cazzola F., Sutto, Ceglie, Viceré, Cocivera

21 marzo 2015

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

 

Prova di carattere delle Fiamme che si aggiudicano il derby con la Lazio 32 a 21

COMUNICATO STAMPA
FIAMME ORO RUGBY

13^ GIORNATA DI ECCELLENZA
LE FIAMME RIALZANO LA TESTA E FANNO PROPRIO IL DERBY BATTENDO LA LAZIO 32 A 21

Presutti: “Era stata richiesta una reazione dopo le ultime sconfitte e la squadra ha saputo rispondere con una prova di carattere”

IMG_1677

Le Fiamme festeggiano la vittoria nel derby con la Lazio (ph. Flavia Conforti)

 

IL COMMENTO

Roma – I Cremisi tornano ad assaporare il gusto della vittoria e lo fanno battendo nel derby la Lazio in un match non bellissimo, ma che serviva a ritirare su il morale di una squadra reduce da un periodo particolarmente negativo e povero di risultati.

La vittoria di porta il sigillo di Nicola Benetti; oggi il mediano di mischia delle Fiamme, anche “man of the match”, con un 8 su 8 dalla piazzola e un solo errore nella trasformazione della meta, è stato l’ago della bilancia che ha incanalato l’incontro sui binari del XV della Polizia di Stato.

Ma quella di oggi è stata comunque una prova di carattere di tutta la squadra: i tanti errori da entrambi i lati non hanno permesso agli spettatori di assistere al miglior rugby dell’anno, ma quel che contava era la vittoria. E la vittoria è arrivata.

La Lazio dal canto suo ha provato in tutti i modi a mettere i bastoni tra le ruote ai padroni di casa, ma le Fiamme nei momenti di difficoltà hanno dimostrato di saper essere squadra, lottando su ogni pallone e non abbattendosi mai.

“Era stata richiesta una reazione dopo la sconfitta di Padova – ha detto coach Pasquale Presutti – e oggi abbiamo dato prova di avere carattere vincendo questo derby. Il match non è stato tecnicamente dei migliori, ma quel che serviva era tornare a vincere e siamo riusciti ad assolvere l’impegno che ci eravamo presi”.

I quattro punti conquistati fanno salire le Fiamme a quota 33 in classifica generale, che vuol dire sesto posto a due lunghezze dal Viadana e sei dal San Donà che occupa la quarta piazza. Il prossimo impegno vedrà i Cremisi in scena a L’Aquila, per poi giocarsi le chance per i playoff domenica 29 sul sintetico di Ponte Galeria nel big match con i veneti del San Donà in diretta tv.

 

LA CRONACA

Passa un solo minuto e Nicola Benetti centra i pali su calcio piazzato segnando i primi tre punti, ma la risposta dei biancocelesti arriva sessanta secondi dopo con Gerber che dalla piazzola ristabilisce la parità: 3 a 3. La prima e unica meta cremisi viene segnata al 6’ da Giuseppe Sapuppo, dopo un’azione contraddistinta da due offload consecutivi di Michele Sepe e Giovanni Massaro: l’estremo delle Fiamme penetra tra le maglie difensive laziali e schiaccia il pallone nell’angolo sinistro. Nicola Benetti commette l’unico errore della giornata dalla piazzola e il tabellone segna 8 a 3. Il gioco è molto spezzettato, costellato da errori di handling da parte di entrambe le squadre, ma all’11’ Durandt Gerber accorcia le distanze su piazzato (8 a 6) portando la Lazio a sole due lunghezze dai padroni di casa che, però, con due calci di Benetti (14’ e 18’) riportano il divario oltre il break: 14 a 6. Al 26’ una serie di ingenuità della difesa delle Fiamme permettono a Fabrizio Sepe di trovare lo spazio giusto per depositare il pallone oltre la linea di meta per il momentaneo 14 a 11. Quattro minuti dopo, al 30’, Durandt Gerber dalla piazzola ha l’occasione per riagganciare le Fiamme, ma il calcio si perde oltre i pali. In chiusura della prima frazione di gioco il XV della Polizia di Stato allunga di nuovo il passo. Stavolta è Carlo Canna a calciare da notevole distanza e non fallisce. Così le squadre tornano negli spogliatoi sul 17 a 11.

Al rientro in campo Nicola Benetti ha sul piede l’occasione per allungare ancora nel punteggio e al 42’ fa 20 a 11. Ma la Lazio non resta a guardare e Gerber riporta sotto i suoi al 59’ con il piazzato del 20 a 14. Sembra ormai un fatto personale tra i calciatori delle due squadre, e Nicola Benetti prende sul serio la sfida centrando l’acca per due volte (53’ e 61’) e lo score dice 26 a 14. I biancocelesti non si perdono d’animo e al 66’ riducono di nuovo le distanze sotto il break, quando il signor Vivarini assegna agli ospiti una meta di punizione. La trasformazione di Gerber riporta la Lazio a cinque punti dai padroni di casa (26 a 21). Gli ospiti sembrano crederci di più e cercano in tutti i modi di segnare la meta che potrebbe voler dire sorpasso e vittoria finale, ma le speranze laziali vengono soffocate dal piede del mediano di mischia in maglia cremisi che, al 79’ e in pieno recupero, mette a segno i due calci che chiudono definitivamente il derby romano sul 32 a 21.

 

IL TABELLINO
Roma, caserma “S. Gelsomini”, 14 marzo 2015
13^ giornata Campionato nazionale di Eccellenza 2014-2015
FIAMME ORO RUGBY vs LAZIO RUGBY 1927 32-21 (17-11)

Marcatori: 1’ cp Benetti (3-0); 2’ cp Gerber (3-3); 6’ m. Sapuppo (8-3); 11’ cp Gerber (8-6); 14’ cp Benetti (11-6); 18’ cp Benetti (14-6); 26’ m. F. Sepe (14-11); 40’ cp Canna (17-11); 42’ cp Benetti (20-11); 49’ cp Gerber (20-14); 53’ cp Benetti (23-14); 61’ cp Benetti (26-14); 66’ meta di punizione Lazio tr Gerber (26-21); 79’ cp Benetti 29-21; 80’+2 cp Benetti (32-21)

Fiamme Oro Rugby: Sapuppo, Sepe, Forcucci (48’ Anderson), Massaro (cap), Di Massimo, Canna, Benetti, Amenta, Vedrani (54’ Balsemin), Zitelli, Sutto, Cazzola F. (72’ Cazzola A.), Ceglie, Vicerè (v cap), Cocivera (67’ Naka)
A disposizione non entrati: Cerqua, Moriconi, Marinaro, Thomsen
all. Pasquale Presutti

Lazio Rugby 1927: Nathan (50’ Giangrande), Sepe, Gerber, Giancarlini, Iacolucci, Bruni, Martinelli, Mannucci (72’ Riedi), Filippucci, Brancoli (59’ Devodier), Padrò, Damiani (67’ Riccioli), Bolzoni (4’ Vannozzi), Lupetti (59’ Daniele), Pietrosanti
A disposizione non entrati: De Gregori, Di Giulio
All. De Angelis

Arbitro: Vivarini (Padova)
Gdl: Damasco (Napoli), Schipani (Benevento)
Quarto uomo: Romani (Colleferro)

Cartellini: -
Man of the match: Nicola Benetti (FFOO)

Calciatori:
Fiamme Oro: Benetti 8/9 (cp 8/8 tr 0/1), Canna 1/1 (cp 1/1)
Lazio: Gerber 4/6 (cp 3/4 tr 1/2)

Punti conquistati: Fiamme Oro 4, Lazio 0

14 marzo 2015
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Preview 13^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme per il derby di sabato con la Lazio

FFOOVLAZ

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

PREVIEW 13^ GIORNATA DI ECCELLENZA
SABATO 14 A PONTE GALERIA SARA’ DERBY CON LA LAZIO

Presutti: “Dovremo scendere in campo convinti di poter portare a casa il risultato. Non possiamo più permetterci passi falsi”.

Roma – Riscattare la prova opaca di sabato scorso contro il Petrarca. Questo l’imperativo con cui le Fiamme sono chiamate ad affrontare il prossimo impegno di campionato sabato 14 marzo nel derby di ritorno con la Lazio.

Entrambe le squadre vengono da una serie di risultati negativi che ne stanno pregiudicando la posizione in classifica: la Lazio ormai fuori dalla lotta per le prime quattro posizioni e il XV della Polizia di Stato con un piede fuori dai playoff scudetto.

Certamente una partita impronosticabile come un derby per le Fiamme non è l’occasione più semplice per poter provare a risollevare le sorti di un campionato che finora le hanno viste lottare per le posizioni di vertice, ma quella contro la Lazio, come le restanti due partite del mese di marzo, per gli uomini di Presutti è da considerare quasi come una finale.

Da qui alla fine del mese le Fiamme avranno l’occasione di mantenere le distanze inalterate con il San Donà (avanti di cinque punti), per poi arrivare allo scontro decisivo con i veneti con il numero minore di punti possibili di scarto.

L’intenzione di coach Pasquale Presutti è di rivoluzionare la formazione che sabato scorso è stata sconfitta dal Petrarca. Sono infatti molti i cambiamenti previsti, come le indecisioni che verranno sciolte solamente dopo l’allenamento di rifinitura del venerdì.

In prima linea spazio a Fabio Cocivera che torna pilone titolare dall’inizio insieme ad Alessio Ceglie e al tallonatore Valerio Vicerè; in seconda posto assicurato per Filippo Cazzola, con il fratello Alberto in ballottaggio con Michele Sutto quasi totalmente recuperato dall’infortunio; in terza linea torna il flanker Damiano Vedrani che farà coppia con Lorenzo Favaro, mentre Mirko Amenta è confermato con la maglia numero 8; in cabina di regia un altro ballottaggio tra Simone Marinaro e Nicola Benetti per il posto di mediano di mischia, insieme a Carlo Canna all’apertura; rientra anche in posizione di centro Daniele Forcucci al fianco di capitan Giovanni Massaro; rivoluzione nel triangolo allargato, con le due ali che saranno Michele Sepe e Marco Di Massimo, mentre con la maglia numero 15 ci sarà Giuseppe Sapuppo.

“Il derby è una partita a sé – ha detto coach Pasquale Presutti – ma se vogliamo ancora lottare per la quarta posizione allora dovremo scendere in campo convinti di poter portare a casa il risultato. Le prossime tre partite per noi saranno fondamentali e non possiamo più permetterci passi falsi”.

L’incontro, con inizio alle 15,00 sul sintetico della caserma “S. Gelsomini” sarà arbitrato dal signor Giuseppe Vivarini, di Piove di Sacco (PD).

 

La probabile formazione
Sapuppo, Sepe, Di Massimo, Massaro, Forcucci, Canna, Marinaro, Amenta, Vedrani, Favaro, Cazzola A., Cazzola F., Ceglie, Vicerè Cocivera
A disposizione: Naka, Cerqua, Moriconi, Sutto (Cazzola A.), Marazzi (Balsemin), Benetti, Thomsen, Anderson

13 marzo 2015
Cristiano Morabito– Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

12^ di Eccellenza. Le Fiamme sconfitte 32-10 a Padova vedono allontanarsi i playoff

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

12^ GIORNATA ECCELLENZA
PETRARCA-FIAMME ORO RUGBY 32 A 10

A PADOVA SECONDO PASSO FALSO CONSECUTIVO PER I CREMISI CHE VEDONO ALLONTANARSI I PLAYOFF

1488044_923729590987646_4019790996492144271_n

Foto di repertorio (ph. Paolo Cerino)

Forgione: “Sono molto deluso da tutta la squadra, oggi abbiamo giocato malissimo. Quel che mi aspetto e pretendo a questo punto della stagione è una reazione importante già dal prossimo impegno con la Lazio”.

Padova – Seconda sconfitta consecutiva per le Fiamme che a Padova danno vita ad un match incolore e cedono di schianto di fronte ai padroni di casa sotto il peso di quattro mete e 32 punti.

La partita di oggi sarebbe potuta essere quella della svolta per il XV della Polizia di Stato che, invece, ha mancato una prova importante, anche dal punto di vista della maturità. Vincendo, o perlomeno facendo almeno un punto, le Fiamme sarebbero potute rimanere in corsa per i playoff che, invece, alla luce dei risultati ottenuti sembrano allontanarsi, non tanto per la mancanza di risultati quanto per quella di convinzione della squadra nei propri mezzi.

Il risultato del “Memo Geremia” rilancia i veneti nella corsa alla volata finale per il quarto posto, con solo due punti di svantaggio sulle Fiamme e in attesa del risultato del posticipo domenicale tra San Donà e Viadana.

Nel quartier generale di Ponte Galeria quel che più preoccupa ora è la condizione psicologica di una squadra apparsa oggi l’ombra di quella che ha portato a casa scalpi importanti come Viadana e Petrarca, tra le mura amiche del “Gelsomini”, e San Donà in trasferta, ma che nelle ultime due giornate ha subito quasi novanta punti e dieci mete, a fronte dei poco più di trenta punti all’attivo, senza mai riuscire a strappare almeno un bonus difensivo.

La delusione per la prestazione è tutta nel secco commento rilasciato al termine del match dal presidente della squadra, Armando Forgione: “Sono molto deluso da tutta la squadra, oggi abbiamo giocato malissimo. Quel che mi aspetto e pretendo a questo punto della stagione è una reazione importante già dal prossimo impegno con la Lazio”.


Il tabellino

Padova, Impianti Sportivi “Memo Geremia” – Sabato 7 marzo 2015
Campionato d
Eccellenza 12^ giornata

PETRARCA PADOVA vs FIAMME ORO 32-10 (17-0)

Marcatori: P.T.: 7’ m. Eru tr. Fadalti, m. 14’ Bellini tr. Fadalti, 38’ cp. Fadalti; S.T.: 5’ m. Ceglie tr. Benetti, 9’ cp Menniti-Ippolito, 18’ cp Benetti, 21’ m. Rocchia tr. Menniti-Ippolito, 28’ m. Furia.

PETRARCA PADOVA: Capraro; Bellini, Bettin, Benettin, Fadalti; Menniti-Ippolito, Su’a (33’ pt Curtolo); Zago, Trotta, Conforti (cap.); Rocchia, Eru (15° st Michieletto); Iacob (15° st Leso), Bigi (35’ st Ragazzi), Zani (18’ st Furia, 28’ st Zani).
A disposizione non entrati: Nostran, Marcato, Woodhouse
All. Moretti/Salvan

FIAMME ORO RUGBY: Barion; De Gaspari, Anderson, Massaro (cap.), Bacchetti; Canna, Benetti; Amenta, Favaro (9’ st Balsemin), Zitelli; Mammana, Cazzola F.; Ceglie (9’ st Pettinari), Vicerè (9’ st Cocivera), Naka (9’ st Cerqua).
A disposizione non entrati: Cazzola A., Marinaro, Sapuppo, Thomsen.
All. Presutti

Arbitro: Liperini (LI)

Cartellini: nessuno

Man of the match: Santiago Rocchia (Petrarca Padova)

Calciatori: Fadalti cp 1/4, tr. 2/2, drop 0/1; Menniti-Ippolito cp 1/2, tr. 1/2; Benetti cp. 1/1, tr. 1/1.

Note: cielo soleggiato, temperatura primaverile, campo in perfette condizioni, 1.200 spettatori

Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 5; Fiamme Oro Rugby 0.

7 marzo 2015
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Preview 12^ giornata. Fiamme a Padova per restare in zona playoff

COMUNICATO STAMPA
FIAMME ORO RUGBY

PREVIEW XII GIORNATA DI ECCELLENZA
FIAMME A PADOVA PER NON PERDERE IL CONTATTO CON LA ZONA PLAYOFF
LA FORMAZIONE CREMISI PER LA TRASFERTA IN VENETO

Presutti: “Se vogliamo restare tra le prime quattro squadre sarà fondamentale non commettere più passi falsi in tutte le partite che restano da giocare. A Padova non sarà facile far punti, ma dobbiamo provarci scendendo in campo con la mentalità giusta”

 PETVFFOO

Roma – Dopo un mese esatto riprende il Campionato per le Fiamme che sabato 7 marzo alle 15,00 faranno visita ai veneti del Petrarca Padova.

La missione, per la squadra allenata da Pasquale Presutti, è quella di far punti per rimanere agganciata alla “zona calda” della classifica e non perdere il contatto con le prime della classe.

Entrambe le squadre sono reduci da due sconfitte nell’ultimo turno, ma per le Fiamme è fondamentale riscattare la dura sconfitta casalinga patita con il Calvisano, uscito vittorioso dal “Gelsomini” con ben sei mete segnate e 55 punti all’attivo.

All’andata sul campo di Ponte Galeria furono i Cremisi ad avere la meglio sui Tutti Neri veneti, imponendosi con il punteggio di 24 a 13.

Attualmente il XV della Polizia di Stato divide la quinta posizione in classifica con il San Donà a quota 29, mentre il Petrarca è all’ottavo posto con 22 punti e, un’eventuale vittoria del team allenato dal duo Moretti-Salvan, potrebbe rilanciare in classifica i padroni di casa.

Importante sarà anche il posticipo domenicale in cui il San Donà ospiterà il Viadana, che occupa la quarta posizione con un solo punto di vantaggio. Ovviamente, anche il risultato di questo match sarà fondamentale per il futuro delle Fiamme in campionato.

Le due settimane di sosta hanno permesso ai cremisi di recuperare molti infortunati, ma non farà parte della spedizione l’ex petrarchino Michele Sutto, ancora fermo per l’incidente di gioco occorsogli durante la partita di Pro12 del 20 febbraio scorso a Dublino con la maglia delle Zebre.

“Non nascondiamoci dietro a un dito – ha dichiarato coach Presutti – se vogliamo restare tra le prime quattro squadre non dobbiamo più commettere passi falsi. A Padova non sarà facile fare punti, ma dobbiamo provarci scendendo in campo con la mentalità giusta”.

Pasquale Presutti non ha ancora scelto i quindici titolari che sabato scenderanno in campo al “Memo Geremia” e gli ultimi dubbi verranno sciolti nella mattinata di sabato.

In linea di massima la prima linea dovrebbe essere appannaggio dei due piloni Laert Naka e Alessio Ceglie, con un ballottaggio per la maglia numero 2 tra Giuseppe Cerqua e Valerio Vicerè. Dubbi anche in seconda dove, accanto a Filippo Cazzola, dovrebbe giocare uno a scelta tra il fratello Alberto e Luca Mammana. Nessun dubbio per quanto riguarda le terze linee che saranno Matteo Zitelli, Lorenzo Favaro e Mirko Amenta, così come per la mediana che sarà occupata da Nicola Benetti e Carlo Canna. I due centri saranno capitan Giovanni Massaro e il neozelandese Shayne Anderson, mentre il triangolo allargato sarà composto dalle due ali Andrea Bacchetti e Marcello De Gaspari (al rientro dopo tempo nel XV titolare), con Guido Barion a estremo.

Sarà il livornese Matteo Liperini a dare il fischio d’inizio alle 15 sul campo della “Guizza”.

La probabile formazione
Barion, De Gaspari, Anderson, Massaro, Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta, Favaro, Zitelli, Mammana (Cazzola A.), Cazzola F., Ceglie, Cerqua (Vicerè), Naka
A disposizione: Cocivera, Vicerè (Cerqua), Pettinari, Cazzola A. (Mammana), Balsemin, Marinaro, Thomsen, Sapuppo (Di Massimo)

6 marzo 2015

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Nazionale Seven, convocati Marcello De Gaspari e Simone Marinaro

 

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

ITALSEVEN, CONVOCATI MARCELLO DE GASPARI E SIMONE MARINARO

MARCELLO DE GASPARI SIMONE MARINARO

MARCELLO DE GASPARI E SIMONE MARINARO

 

Roma – Sono 18 i giocatori convocati dal responsabile tecnico della Nazionale 7s maschile Andy Vilk, per il primo raduno della stagione internazionale 2015 che si terrà a Parma dal 23 al 25 febbraio.

Al raduno prenderanno parte anche due atleti delle Fiamme Oro Rugby: si tratta del mediano di mischia Simone Marinaro e dell’ala Marcello De Gaspari.

18 febbraio 2015
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

 

Lorenzo Favaro, Laert Naka e Michele Sutto sono i tre giocatori delle Fiamme aggregati alle Zebre Rugby

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

LORENZO FAVARO, LAERT NAKA E MICHELE SUTTO
SONO I TRE GIOCATORI DELLE FIAMME AGGREGATI ALLE ZEBRE RUGBY

 FAVARO+NAKA+SUTTO

Roma – Per la settimana che precede l’incontro di Guinness Pro12 alla RDS Arena di Dublino tra i campioni in carica del Leinster e le Zebre Rugby, la franchigia federale ha deciso l’aggregazione di cinque giocatori che militano nel Campionato di Eccellenza. Di questi ben tre sono tesserati delle Fiamme Oro Rugby e sono: il flanker Lorenzo Favaro, il pilone Laert Naka e Michele Sutto, il seconda linea trevigiano già permit player con la Benetton Treviso nel febbraio del 2013.

I tre giocatori cremisi hanno svolto oggi in mattinata la prima seduta di allenamento alla Cittadella del rugby di Parma, in attesa delle convocazioni per la trasferta irlandese di venerdì 20 (differita su Nuvolari tv dalle 22) che lo staff tecnico del XV del Nord-Ovest diramerà giovedì prossimo.


Le schede dei giocatori

LORENZO FAVARO

nato a: Conegliano Veneto (TV) il 14/07/1992

Altezza: 185 cm

Peso: 101 kg

Ruolo: terza linea

Honours: Italia U20, U19

Caps: 0

Presenze in Guinness PRO12: 0

Presenze in EPCR Champions Cup: 0

Presenze in EPCR Challenge Cup: 0

Club d’appartenenza: Fiamme Oro Rugby

Club precedenti: Morrinsville Rugby (NZL), Ruggers Tarvisium

 

LAERT NAKA

nato a: Valona (ALB) il 21/11/1989

Altezza: 179 cm

Peso: 105 kg

Ruolo: pilone sinistro

Honours: 0

Caps: 0

Presenze in Guinness PRO12: 0

Presenze in EPCR Champions Cup: 0

Presenze in EPCR Challenge Cup: 7

Club d’appartenenza: Fiamme Oro Rugby

Club precedenti: Rugby Mogliano, Petrarca Padova, Benetton Treviso

Official tweet: @laert_naka

 

MICHELE SUTTO

nato a: Treviso il 11/02/1986

Altezza: 198 cm

Peso: 115 kg

Ruolo: seconda linea

Honours: Italia U21, U19, U17

Caps: 0

Presenze in Guinness PRO12: 0

Presenze in EPCR Champions Cup: 3

Presenze in EPCR Challenge Cup: 8

Club d’appartenenza: Fiamme Oro Rugby

Club precedenti: Petrarca Padova, Benetton Treviso

Altre selezioni: XV della Serenissima

 

17 febbraio 2015
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Slideshow

Campionato Eccellenza 2014/2015

Prossimo incontro

Rugby ViadanaFiamme Oro Rugby

12-04-15, 15:00

Campionato Eccellenza 2014/2015

Ultimo incontro

Fiamme Oro RugbyRugby San Donà

22 - 20

15. Giornata

Campionato Eccellenza 2014/2015

Classifica

Pos   Squadra G. Pti
1 Cammi Calvisano 15 60
1 Rugby Rovigo Delta 15 61
3 Marchiol Mogliano 15 58
4 Fiamme Oro Rugby 15 41
5 Rugby San Donà 15 40
6 Rugby Viadana 15 37
7 Petrarca Padova 15 33
7 Lazio Rugby 1927 15 27
9 L'Aquila Rugby Club 15 5
10 I Cavalieri Prato 15 0