Preview 7^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme per il match di sabato con il Viadana

Preview 7^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme per il match di sabato con il Viadana

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY PREVIEW 7^ GIORNATA DI ECCELLENZA LA FORMAZIONE DELLE FIAMME PER IL MATCH CON IL VIADANA Presutti: "Sarà una partita difficile che potrà dirci dove possiamo realmente arrivare. Siamo a pari punti e non dovremo mai mollare dal primo all'ultimo minuto se vogliamo portare a casa il match"   Roma - Dopo la lunga pausa osservata ...

Leggi Tutto...

Nazionale beach rugby: convocato Simone Andreucci per il torneo di Rio de Janeiro

Nazionale beach rugby: convocato Simone Andreucci per il torneo di Rio de Janeiro

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY NAZIONALE BEACH RUGBY SIMONE ANDREUCCI CONVOCATO PER IL TORNEO DI RIO DE JANEIRO Roma – Il tecnico della Nazionale italiana di beach rugby, Enrico Gottardo, ha convocato otto atleti in vista del “Rio Beach Rugby Exhibition Event” che si terrà dal 18 al 21 dicembre nella metropoli brasiliana, sede dei Giochi olimpici del ...

Leggi Tutto...

SETTORE GIOVANILE – APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

SETTORE GIOVANILE - APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

APPUNTAMENTI DEL 20 E 21 DICEMBRE 2014 UNDER 18 Domenica 21 dicembre 2014 ore 12:00 Campo  "S. Gelsomini" Via Portuense, 1680 Roma VII giornata (ultima girone d'andata) NRR FIAMME ORO JUNIOR  vs AMATORI TIVOLI RUGBY Arbitro Sig.   UNDER 16 IL CAMPIONATO  RIPRENDE IL 18 GENNAIO 2015 UNDER 14 GLI INCONTRI RIPRENDONO IL 24 GENNAIO 2015 UNDER 12  I CONCENTRAMENTI  RIPRENDONO L'11 GENNAIO 2015 UNDER 10  I CONCENTRAMENTI  RIPRENDONO  L'11 GENNAIO 2015 UNDER 8 I CONCENTRAMENTI  RIPRENDONO  L'11 GENNAIO 2015 UNDER 6 I CONCENTRAMENTI  RIPRENDONO  L'8 FEBBRAIO 2015 NOTA PER IL MINIRUGBY/PROPAGANDA: Le squadre partecipanti ai ...

Leggi Tutto...

UNDER 8 – IL TORNEO DI RIETI

UNDER 8 - IL TORNEO DI RIETI

Day after 5° concentramento, ci ospita di nuovo il Rugby Rieti con l’organizzazione di un torneo per le categorie Under 6 – 8 - 10. Il meteo, ci offre una giornata “fortunata” senza pioggia ma la fortuna rimarrà per noi confinata nel meteo. La giornata inizia con una attesa prolungata dovuta alla rinuncia di una società non presentatasi ...

Leggi Tutto...

UNDER 14 – GLI INCONTRI DEI GIOVANI LEONI

UNDER 14 - GLI INCONTRI DEI GIOVANI LEONI

Ci sono partite speciali. Non perché ci sia in palio un trofeo particolare, o perché siano le più belle tecnicamente; ma perché siamo noi a dar loro un significato particolare. La partita di sabato era una di queste. Ascoltando i ragazzi nelle settimane precedenti mi sono reso conto che questa stava diventando La Madre di Tutte ...

Leggi Tutto...

UNDER 6 – LA PRIMA COPPA …NON SI SCORDA MAI!

UNDER 6 - LA PRIMA COPPA ...NON SI SCORDA MAI!

Rieti, trasferta faticosa, ancor di più per i nostri piccoli dell'under 6: "Siamo arrivati? Quando siamo arrivati? E' quello il campo? So stancoooo..." Il campo finalmente arriva e arriva anche la prima coppa d'argento! Secondi dopo una complicata finale con i bravissimi under 6 della Nea Ostia Rugby! Miglioramenti per tutti e anche buoni esordi! La famiglia under ...

Leggi Tutto...

G.S. FIAMME ORO – UN  RICONOSCIMENTO PRESTIGIOSO!

G.S. FIAMME ORO - UN RICONOSCIMENTO PRESTIGIOSO!

Il Settore Giovanile delle Fiamme Oro Rugby fa parte della grande famiglia del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato che ha ricevuto nei giorni scorsi "il collare d'oro al merito sportivo"  dal presidente del CONI Giovanni Malagò. Un riconoscimento prestigioso che premia il grande  lavoro dei tecnici e dello staff dirigenziale di un Gruppo Sportivo che quest'anno ...

Leggi Tutto...

UNDER 16 – “HIC SUNT LEONES”…CONTINUA L’ASCESA

UNDER 16 - HIC SUNT LEONES...CONTINUA L'ASCESA

La partita di esordio della nuova maglia di colore base bianca a cui si uniscono righe orizzontali cremisi e nere, non poteva essere migliore. La nuova maglia infatti si è fregiata di una vittoria piena, avvenuta in casa. Un bel gioco minacciato da un cielo uggioso in cui entrambi gli schieramenti si sono affrontati con ...

Leggi Tutto...

UNDER 18 – HIC SUNT FLAMMAE!

UNDER 18 - HIC SUNT FLAMMAE!

"...Non è il critico che conta, ne l'individuo che indica come l'uomo forte inciampi o come avrebbe potuto compiere meglio un'azione. L'onore spetta all'uomo che realmente sta nell'arena il cui viso è segnato dalla polvere,. dal sudore, dal sangue: che lotta con coraggio, che sbaglia ripetutamente, perché non c'è tentativo senza errori e manchevolezze; che lotta effettivamente per raggiungere l'obiettivo, ...

Leggi Tutto...

Preview 7^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme per il match di sabato con il Viadana

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

PREVIEW 7^ GIORNATA DI ECCELLENZA
LA FORMAZIONE DELLE FIAMME PER IL MATCH CON IL VIADANA

Presutti: “Sarà una partita difficile che potrà dirci dove possiamo realmente arrivare. Siamo a pari punti e non dovremo mai mollare dal primo all’ultimo minuto se vogliamo portare a casa il match”

 FFOOVVIA

Roma – Dopo la lunga pausa osservata per la disputa dei match del Trofeo Eccellenza, riprende il campionato con la settima giornata ed è subito “big match” a Ponte Galeria. Sabato 20 dicembre, con inizio alle 15, sul sintetico della caserma “S. Gelsomini” arriva il Rugby Viadana.

Una partita fondamentale per il XV della Polizia di Stato che con i lombardi condivide la quarta posizione con 19 punti all’attivo. Quello della parità, a livello statistico, è una curiosa coincidenza tra le due squadre che si estende agli scontri diretti disputati in Eccellenza (quattro vinti per parte) nonché ai punti fatti e subiti nell’arco dei campionati disputati nella massima serie (196 per entrambe). Un equilibrio destinato ad infrangersi sabato prossimo quando le due compagini si affronteranno per un posto nelle prime quattro posizioni.

“Entrambe le squadre stanno facendo un percorso simile quest’anno – ha dichiarato coach Pasquale Presutti – dimostrando di meritare pienamente la posizione in classifica. Quindi, quella di sabato sarà una partita fondamentale per il nostro cammino e che ci dirà dove possiamo arrivare. Mi aspetto un match duro durante il quale cercheremo di far valere la nostra principale qualità: non mollare mai dal primo all’ultimo minuto”.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo, in prima linea spazio a Fabio Cocivera, Valerio Viceré e Alessio Ceglie, mentre in seconda ci saranno Michele Sutto e Luca Mammana. In terza linea giocheranno i due flanker Lorenzo Favaro e Matteo Zitelli, con Mirko Amenta a chiudere il pacchetto di mischia. Tornano dal primo minuto i due mediani Nicola Benetti e Carlo Canna, mentre alle ali ci sarà la coppia formata da Michele Sepe e Andrea Bacchetti. Confermati i due centri Daniele Forcucci e Giovanni Massaro, con Guido Barion che chiuderà la formazione in posizione di estremo.

Arbitrerà l’incontro il ferrarese Elia Rizzo.

La probabile formazione
Barion, Sepe, Forcucci, Massaro, Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta, Favaro, Zitelli, Sutto, Cazzola F., Ceglie, Vicerè, Cocivera
A disposizione: Lombardo, Pettinari, Di Stefano, Marazzi, Marinaro, Thomsen, Di Massimo, Duca

18 dicembre 2014
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

 

Nazionale beach rugby: convocato Simone Andreucci per il torneo di Rio de Janeiro

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

NAZIONALE BEACH RUGBY
SIMONE ANDREUCCI CONVOCATO PER IL TORNEO DI RIO DE JANEIRO

ANDREUCCI

Roma – Il tecnico della Nazionale italiana di beach rugby, Enrico Gottardo, ha convocato otto atleti in vista del “Rio Beach Rugby Exhibition Event” che si terrà dal 18 al 21 dicembre nella metropoli brasiliana, sede dei Giochi olimpici del 2016. Tra i giocatori che faranno parte della spedizione prenatalizia in Brasile ci sarà anche Simone Andreucci, trequarti ala delle Fiamme Oro Rugby.

18 dicembre 2014
Cristiano Morabito– Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Semifinale Trofeo Eccellenza. Il cammino delle Fiamme si ferma contro il Mogliano

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 IL CAMMINO NEL TROFEO ECCELLENZA DELLE FIAMME SI FERMA CONTRO IL MOGLIANO CHE ESPUGNA IL “GELSOMINI” VINCENDO DI UN SOLO PUNTO

 Presutti: “Un pizzico di sfortuna c’è stato, ma anche alcuni errori che hanno condizionato la nostra prestazione. Non mi sento di rimproverare nulla ai miei ragazzi, che oggi hanno dato comunque ulteriore dimostrazione di essere una squadra in continua crescita e che può dare fastidio alle squadre più forti.

IMG_5861rid

La seconda meta di Alessio Ceglie (ph. Paolo Cerino) 

IL COMMENTO
Roma – Alle Fiamme non bastano quattro mete per aver ragione del Mogliano, come non sono bastati il cuore e l’intensità agonistica per raggiungere la seconda finale consecutiva del Trofeo Eccellenza. Stavolta anche la sfortuna ci ha messo lo zampino e i ragazzi di Presutti sono usciti sconfitti dal sintetico di Ponte Galeria per un solo punto, ma comunque a testa alta di fronte ad un avversario che ha saputo sfruttare bene tutte le occasioni che gli si sono presentate.

Entrambe le squadre hanno onorato l’impegno della ex Coppa Italia dando vita ad una partita di rara intensità ed esaltando le proprie caratteristiche tecniche: la solidità nei raggruppamenti delle Fiamme, contro la capacità di far girare la palla dei veneti.

Note positive vengono dalla prestazione dei giocatori cremisi, alcuni meno impiegati in campionato, altri al rientro in squadra dopo lunghi infortuni, altri ancora che hanno dato dimostrazione di saper giocare bene in più ruoli.

Le Fiamme sono così costrette ad abdicare e il Trofeo Eccellenza ora si giocherà sull’asse lombardo-veneto, dato che il Calvisano è uscito vittorioso dalla seconda semifinale giocata oggi contro il Petrarca (25 a 0).

“Sì, è vero, un pizzico di sfortuna c’è stato, ma anche alcuni errori che hanno condizionato la nostra prestazione – ha detto coach Pasquale Presutti al termine del match – Comunque non mi sento di rimproverare nulla ai miei ragazzi perché hanno dato dimostrazione ulteriore di essere una squadra che può dar fastidio a tutti e che non molla mai fino all’ultimo secondo. I nostri avversari oggi sono stati più bravi ad approfittare dei nostri errori riuscendo a capitalizzarli nel migliore dei modi, ma già da prima si sapeva che il Mogliano era un’ottima squadra. Dunque, nessuna recriminazione e guardiamo avanti ai prossimi impegni che ci aspettano”.

Quindi, una sconfitta che sicuramente pesa, ma che dà al XV della Polizia di Stato la consapevolezza di potersi battere alla pari anche con le squadre più forti.

E il prossimo impegno è di quelli che contano: sabato 20 al “Gelsomini” arriva il Viadana, che con le Fiamme condivide il quarto posto in campionato con 19 punti.

LA CRONACA
È il Mogliano a comandare il gioco all’avvio del match costringendo le Fiamme nella propria metà campo, finché al 9’ minuto il XV della Polizia di Stato riesce a mettere a segno il primo affondo con una meta di rolling maul finalizzata da Alessio Ceglie: 5 a 0. Gli ospiti non stanno a guardare e nel giro di meno di dieci minuti mettono a segno tre colpi micidiali: al 18’ Endrizzi centra i pali dalla piazzola e al 22’ e 29’ Semenzato va a segno due volte oltre la linea di meta cremisi sfruttando, in entrambe le occasioni, due svarioni difensivi dei padroni di casa. Endrizzi trasforma entrambe le mete e porta lo score sul 5 a 17. Le Fiamme ci mettono qualche minuto a riprendersi finché di nuovo Alessio Ceglie, ancora su azione di rolling maul, schiaccia per il 12 a 17, con la trasformazione del sudafricano Martin Thomsen. Ma la difesa cremisi oggi è un po’ troppo disattenta e infatti, dopo solo un minuto, al 36’ Lucchin trova un buco tra le maglie dei padroni di casa e mette a segno un’altra meta che, con il calcio aggiuntivo di Endrizzi, fa 12 a 24. Al 40’ Martin Thomsen sbaglia dalla piazzola, ma sul recupero nasce un’azione che porta Marco Di Massimo a segnare la terza meta per le Fiamme: 19 a 24 con la trasformazione di Thomsen, punteggio con cui si chiude il primo tempo.

La seconda frazione di gioco è una vera e propria battaglia sul campo. Al 43’ la dea bendata ci mette del suo e fa finire sul palo un calcio di punizione di Thomsen che avrebbe portato le Fiamme a sole due lunghezze dai veneti. Dopo più di un quarto d’ora, caratterizzato da capovolgimenti di fronte e scontri durissimi, arriva al 59’ la quarta meta cremisi con Damiano Vedrani (tr. Thomsen) che porta le Fiamme avanti di due punti: 26 a 24. Un vantaggio che dura poco perché è di nuovo il Mogliano a mettere la testa avanti con Barraud che centra i pali per il 26 a 27 al 62’. Gli ultimi minuti sono di marca Fiamme, ma nonostante l’arrembaggio e i due tentativi di drop falliti da Carlo Canna, uno dei quali uscito di pochissimi centimetri, il Mogliano riesce a controllare il match e a chiuderlo vittorioso con un solo punto di vantaggio, quando il signor Passacantando dice che può bastare così.

IL TABELLINO

Roma, caserma “S. Gelsomini”, 13 dicembre 2014
Semifinale Trofeo Eccellenza 2014-2015
FIAMME ORO RUGBY vs MARCHIOL MOGLIANO 26-27 (19-24)

Marcatori: 9’ m. Ceglie (5-0); 18’ cp Endrizzi (5-3); 22’ m. Semenzato tr. Endrizzi (5-10); 29’ m. Sperandio tr Endrizzi (5-17); 35’ m. Ceglie tr Thomsen (12-17); 36’ m. Lucchin trt Endrizzi (12-24); 40’ m. Di Massimo tr Thomsen (19-24); 59’ m. Vedrani tr Thomsen (26-24); 62’ cp Barraud (26-27).

Fiamme Oro Rugby: Gasparini, Sepe, Di Massimo, Massaro(46’ Sapuppo), De Gaspari(62’ Calabrese), Thomsen(69’ Canna), Marinaro, Duca, Vedrani, Marazzi(69’ Zitelli), Sutto, Mammana(62’ Cazzola F.), Ceglie(53’ Di Stefano), Cerqua(41’ Vicerè), Cocivera(69’ Pettinari)
all. Pasquale Presutti

Marchiol Mogliano: Sperandio, Bruno, Ceccato, Lucchin (66’ Boni), Guarducci, Endrizzi (53’ Barraud), Semenzato, Cornelli (66’ Halvorsen), Cicchinelli, Saccardo, Bocchi (43’ Maso temp.), Van Vuren (62’ Maso), Rouyet (53’ Ferraro), Gega (53’ Appiah), Buonfiglio (53’ Makelara)
a disp. non entrati: Pavan
all. Franco Properzi

arbitro: Passacantando (L’Aquila)
Cartellini: nessuno;
Man of the match: Marinaro (Fiamme Oro);

Calciatori:
Fiamme Oro: Thomsen 3/6 (tr. 3/4, cp 0/2), Gasparini 0/1 (cp 0/1), Canna 0/2 (drop 0/2)
Mogliano: Endrizzi 4/4 (tr 3/3, cp 1/1), Barraud 1/2 (cp 1/2)

Note: spettatori 400 ca.

13 dicembre 2014

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Preview semifinale Trofeo Eccellenza. La formazione delle Fiamme per il match di sabato 13 contro il Mogliano

FFOOVMOG

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 PREVIEW SEMIFINALE DEL TROFEO ECCELLENZA
LA FORMAZIONE DELLE FIAMME PER IL MATCH CON IL MOGLIANO

 Presutti: “Il nostro pubblico si aspetta di vederci difendere al meglio la coppa vinta lo scorso anno e noi non vogliamo deluderlo, anche se quella con il Mogliano sarà una partita difficile e piena di insidie”.

Roma – Penultimo atto del Trofeo Eccellenza 2014-2015. Sabato 13 dicembre alle 15, sul sintetico della caserma “S. Gelsomini”, le Fiamme ospiteranno il Marchiol Mogliano per la semifinale dell’ex Coppa Italia, un match senza appello dato che, per il nuovo regolamento del Trofeo, non è prevista la gara di ritorno.

Dunque un “dentro o fuori” con le Fiamme, detentrici del Trofeo, che potranno far valere il fattore-campo e sfruttare il momento positivo di forma che in campionato le vedono dividere la quarta posizione con il Viadana.

Coach Presutti, fedele alla tradizione, darà spazio a giocatori meno impiegati durante il campionato, senza però snaturare l’ossatura principale della squadra: “Ci teniamo a fare bella figura davanti al nostro pubblico – ha dichiarato l’allenatore cremisi – che si aspetta di rivederci difendere la coppa vinta lo scorso anno. Il Mogliano è un avversario difficile che in campionato sta facendo molto bene ed è uno dei candidati ad un posto nei playoff. Noi ci giocheremo le nostre carte”.

Questo il XV cremisi che sabato sfiderà i veneti: prima linea composta dai due piloni Fabio Cocivera e Alessio Ceglie con Giuseppe Cerqua che torna titolare dal primo minuto con la maglia numero 2; in seconda la coppia composta da Michele Sutto e Luca Mammana, con alle spalle i due flanker Damianio Vedrani e Vittorio Marazzi, e Gianmarco Duca a chiudere il pacchetto di mischia; novità in regia con Simone Marinaro che rientra nel ruolo abituale di mediano di mischia e il sudafricano Martin Thomsen all’esordio come apertura; i due centri saranno capitan Giovanni Massaro e Marco Di Massimo, mentre il triangolo allargato sarà composto dalle due ali Marcello De Gaspari, anche per lui un ritorno in formazione titolare, e Michele Sepe, con Matteo Gasparini ad estremo.

Arbitrerà l’incontro l’aquilano Claudio Passacantando.

La probabile formazione
Gasparini, Sepe, Di Massimo, Massaro, De Gaspari, Thomsen, Marinaro, Duca, Vedrani, Marazzi, Sutto, Mammana, Ceglie, Cerqua, Cocivera.
A disposizione: Vicerè, Pettinari, Di Stefano, Cazzola F., Zitelli, Calabrese, Canna, Sapuppo

12 dicembre 2014

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Anticipata a sabato 13 dicembre la Semifinale del Trofeo Eccellenza

FFOOVMOG

La Semifinale del Trofeo Eccellenza tra Fiamme Oro Rugby e Marchiol Mogliano è stata anticipata a SABATO 13 DICEMBRE alle ore 15,00 sul campo della caserma “S. Gelsomini”

6^ di Eccellenza. Le Fiamme dettano legge a San Donà ed espugnano il “Pacifici” 16 a 23

sanvffoo

Andrea Bacchetti placcato da Matthew Cornwell (ph. Ottavia Da Re)

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

6^ DI ECCELLENZA
LE FIAMME DETTANO LEGGE A SAN DONÀ ED ESPUGNANO IL “PACIFICI” 16 A 23

 Presutti: “I miei ragazzi hanno disputato una gran partita, quasi perfetti in ogni reparto. Una prova di carattere e di un’acquisita maturità per giocare a questi livelli”

 IL COMMENTO

San Donà di Piave (Ve) – Per la seconda volta in tre anni di Eccellenza le Fiamme tornano da San Donà con una vittoria in tasca e quattro punti che proiettano il XV della Polizia di Stato ad un momentaneo quarto posto in classifica a quota 19, affiancato dal Rovigo che domani sarà impegnato nella trasferta con il Viadana, attualmente quinto con 18 punti.

Non è stata una partita spettacolare, giocata soprattutto a centrocampo con poche azioni al largo, e coach Presutti lo aveva previsto alla vigilia, ma con i Cremisi che hanno tenuto costantemente saldo nelle mani il pallino del gioco, facendo il buono ed il cattivo tempo soprattutto in mischia chiusa, vera e propria arma vincente del match. A questo si unisce l’ottima prestazione di tutta la squadra, che ha saputo fronteggiare al meglio il ritorno dei padroni di casa in chiusura dell’incontro, e il piede sempre “caldo” di Nicola Benetti, autore di un 5 su 5 dalla piazzola nonché di una meta.

Oggi le Fiamme, centrando la prima vittoria esterna della stagione sul campo del San Donà, hanno dato ennesima dimostrazione di forza, determinazione e maturità. Tre qualità che serviranno per continuare un campionato di Eccellenza che quest’anno si rivela, giornata dopo giornata, sempre più livellato ed avvincente.

Il prossimo impegno per la formazione allenata da Pasquale Presutti sarà il 14 dicembre prossimo nella semifinale del Trofeo Eccellenza, in attesa di un avversario che uscirà dall’ultimo turno dell’ex Coppa Italia che si giocherà domenica prossima.

Il Campionato tornerà sabato 20 dicembre con la sfida tra Fiamme e Viadana sul sintetico della caserma “S. Gelsomini”.

“Abbiamo disputato una grande partita – ha detto a caldo coach Pasquale Presutti – su un campo molto difficile e contro un team che sapevo avrebbe venduto cara la pelle. Ma la mia squadra oggi è stata quasi perfetta in ogni reparto dando prova di maturità e carattere. Prestazioni come quella di oggi mi danno la riprova che i miei ragazzi stanno crescendo sempre di più e che le Fiamme hanno un buon futuro davanti”.

LA CRONACA
Al quarto minuto arrivano i primi punti e a marcarli è la mischia delle Fiamme, superiore a quella avversaria per tutto il match, che si procura una meta di punizione al 4′. Nicola Benetti trasforma e fa 0 a 7. Passano cinque minuti e i padroni di casa accorciano le distanze con Cornwell dalla piazzola per il momentaneo 3 a 7. L’apertura inglese si ripete al 13′ e riduce il divario a solo un punto: 6 a 7. Ma è un fuoco di paglia perché è la formazione cremisi a comandare il gioco di una partita non proprio spettacolare, ma intensa e tirata fino al termine del primo tempo quando Nicola Benetti centra di nuovo i pali per il 6-10 che manda al riposo le due squadre.

I secondi quaranta minuti si aprono di nuovo nel segno del XV della Polizia di Stato che in sette minuti relega i padroni di casa oltre la distanza break con un calcio di Benetti al 7′ e ancora con il mediano di mischia cremisi al 14′ che, ricevendo dal collega di regia Carlo Canna, fissa lo score sul 6-20, dopo la trasformazione di cui si incarica lo stesso Nicola Benetti.

A dieci minuti dal termine i biancocelesti veneti rialzano la testa e vanno in meta con Pilla. Cornwell trasforma e riporta i padroni di casa a sette punti di distanza: 13-20. Ma è ancora Nicola Benetti (oggi man of the match) a riportare i cremisi oltre il break con un calcio di punizione che segna sul tabellone del “Pacifici” il 13 a 23. In pieno “extra time” il San Donà parte all’assalto della metà campo ospite e riescono a mettere a segno altri tre punti con Cornwell che dalla piazzola fa 16 a 23. Ma il signor Spadoni dice che può bastare e fischia la fine.

 

IL TABELLINO

San Donà di Piave, Stadio “Mario e Romolo Pacifici” – sabato 29 novembre
Campionato Eccellenza, VI giornata

LAFERT RUGBY SAN DONA’ v FIAMME ORO RUGBY 16-23 (6-10)

Marcatori: p.t. 4′ meta tecnica Fiamme Oro tr Benetti (0-7); 10′ cp Cornwell (3-7); 31′ cp Cornwell (6-7); 39′ cp Benetti (6-10); s.t. 46′ cp Benetti (6-13); 52′ meta Benetti tr Benetti (6-20); 65′ meta Pilla tr Cornwell (13-20); 70′ cp Benetti (13-23); 80′ cp Cornwell (16-23);

Lafert Rugby San Donà: Dotta, Florian, Seno (62′ Vian Gianmarco), Bertetti, Damo, Cornwell, Patelli (63′ Zanet), Preston, Pilla (70′ Di Maggio), Koroi, Erasmus (cap.) Sala (55′ Bernini), Pesce (60′ Coletti), Giovanchelli (74′ Cincotto Andrea), Zanusso (60′ Cendron);
all. Wright/Dal Sie;

Fiamme Oro Rugby: Barion, Sepe, Forcucci, Massaro (75′ Di Massimo), Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta (60′ Duca), Favaro (27′-28′ Balsemin), Zitelli (62′ st Balsemin), Sutto, Cazzola, Ceglie (55′ Naka), Vicerè (69′ Cerqua), Cocivera (55′ Di Stefano);
all. Presutti

arb.: Spadoni (Padova);

g.d.l.: Bertelli; Lorenzetto;

quarto uomo.: Brescacin;

Cartellini: nessuno;

Man of the match: Benetti (Fiamme Oro);

Calciatori: Benetti 5/5 (Fiamme Oro); Cornwell (Lafert San Donà) 4/4;

Note: giornata variabile, campo pesante e viscido ma in discrete condizioni. Allo stadio Pacifici 650 spettatori circa.

Punti conquistati in classifica: Lafert San Donà 1; Fiamme Oro 4;

 

29 novembre 2014

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Preview 6^ di Eccellenza. La formazione delle Fiamme per la trasferta di San Donà

image

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

PREVIEW 6^ DI ECCELLENZA
LA FORMAZIONE DELLE FIAMME
PER LA DIFFICILE TRASFERTA DI SAN DONÀ

Presutti: “Sarà un match difficile. Il San Donà è una squadra coriacea che finora ha messo in difficoltà tutte le avversarie. Metteremo in campo tutta la nostra voglia di far bene e di onorare la maglia che indossiamo”

Roma – Dopo la pausa osservata per il test match della Nazionale con il Sudafrica, ricomincia il Campionato di Eccellenza per le Fiamme Oro Rugby che, sabato 29 novembre, saranno impegnate nella difficile trasferta in terra veneta contro il Lafert San Donà.
Un match importante per i Cremisi che precedono i veneti in classifica con quattro lunghezze di vantaggio e una vittoria in trasferta per i ragazzi di Presutti significherebbe allungare il passo verso la zona alta. Ma le partite contro i veneti nei precedenti incontri sono sempre state all’insegna dell’incertezza, segno di un confronto tra due squadre che bene o male si equivalgono, come nello scorso campionato in cui i due team riportarono una vittoria a testa.
“Come sempre anche stavolta sarà un confronto duro – ha confermato coach Pasquale Presutti – Il San Donà è una squadra coriacea, con pochi punti deboli e che finora ha messo in seria difficoltà tutti gli avversari che ha incontrato, senza contare che con la campagna acquisti estiva si è particolarmente rafforzata. Noi metteremo in campo tutta la nostra voglia di far bene e di onorare al meglio la maglia che indossiamo”.
Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo sabato alle 15 al “Pacifici”, in prima linea ci saranno i due piloni Fabio Cocivera e Alessio Ceglie, con Valerio Vicerè tallonatore. In seconda Michele Sutto farà coppia insieme a Filippo Cazzola, mentre la terza sarà composta dai due flanker Matteo Zitelli e Lorenzo Favaro, con Mirko Amenta a chiudere il pacchetto di mischia con la maglia numero 8. La mediana sarà appannaggio di Nicola Benetti e Carlo Canna, così come i due centri saranno il capitano Giovanni Massaro e Daniele Forcucci. A comporre il triangolo allargato saranno le due ali Andrea Bacchetti e Michele Sepe, con Guido Barion estremo.
Arbitrerà l’incontro il signor Andrea Spadoni di Padova

27 novembre 2014

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

 

UNDER 18 – III GIORNATA DI ANDATA NRR FIAMME ORO vs POL. LAZIO RUGBY

photographer Maria Tranquilli

 24 novembre 2014 Ufficio Stampa Settore Giovanile

5^ di Eccellenza. Vittoria con bonus per le Fiamme che battono L’Aquila 34 a 3 e si riprendono la quinta posizione

RID-4755

Nella foto, Valerio Vicerè e Damiano Vedrani (ph. Paolo Cerino)

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

5^ GIORNATA CAMPIONATO DI ECCELLENZA
VITTORIA CON BONUS PER LE FIAMME CHE BATTONO L’AQUILA 34 A 3 E SI RIPRENDONO LA QUINTA POSIZIONE IN CLASSIFICA

Gaudiello: “La partita con la Lazio ci ha lasciato l’amaro in bocca ed era necessario riscattare quella sconfitta. Abbiamo dimostrato che è stato un incidente di percorso e oggi ho rivisto la voglia di vincere di questi ragazzi. La squadra è in crescita”

 

Il commento
Roma – Vincendo il match di oggi contro L’Aquila le Fiamme mettono in cassaforte altri cinque punti e riconquistano la quinta piazza in classifica a quota 15.

Sotto la pioggia battente che ha caratterizzato tutta la prima frazione di gioco, il XV della Polizia di Stato soffre per quaranta minuti in cui i neroverdi di De Marco riescono a fronteggiare i Cremisi costringendoli ad andare negli spogliatoi con un punteggio da rugby di altri tempi, ma nella ripresa il cuore e il coraggio aquilano nulla possono contro la supremazia delle Fiamme che, al fischio finale, chiudono sul 34 a 3.

Non è stato un match spettacolare, complici soprattutto le condizioni atmosferiche avverse, ma la squadra di coach Presutti ha saputo tirare fuori il carattere e una superiorità tecnica innegabile, soprattutto nelle mischie chiuse che, nel secondo tempo, hanno permesso ai Cremisi di andare per ben quattro volte in meta con la rolling maul. A testimonianza dell’ottima partita giocata dagli avanti delle Fiamme, anche l’assegnazione del titolo di “man of the match” al tallonatore Valerio Vicerè, oggi autore di due mete.

“Abbiamo riscattato la prova opaca di domenica scorsa con la Lazio che, per come è maturata, ci ha lasciato l’amaro in bocca – ha dichiarato il Direttore sportivo delle Fiamme, Claudio Gaudiello – Oggi ho visto la voglia di questa squadra di far sentire la propria voce in campionato, lasciandosi alle spalle gli incidenti di percorso. Siamo in crescita e il turno di riposo ci permetterà di preparare al meglio la difficile trasferta di San Donà”.

La prossima settimana l’Eccellenza osserverà un turno di riposo per la chiusura della finestra novembrina dei test match internazionali che vedrà la Nazionale italiana affrontare il Sudafrica sabato 22 novembre allo stadio Euganeo di Padova. Sabato 29 le Fiamme se la vedranno in trasferta con il San Donà, che occupa la quarta piazza con soli due punti di vantaggio sui cremisi.


La cronaca
A sbloccare il punteggio ci pensa l’apertura delle Fiamme, Carlo Canna, al 13’ con un calcio piazzato. Il match per tutto il primo tempo risente della pioggia battente che non favorisce il gioco alla mano e appesantisce il campo, livellando il divario tra i due team. Per vedere cambiare il punteggio sul tabellone bisogna aspettare quasi la fine dei primi quaranta minuti quando, al 37’, Forte dalla piazzola risponde ai primi tre punti delle Fiamme, facendo 3 a 3, risultato che chiude il tempo.

Al rientro in campo, con la pioggia che inizia a dare un po’ di tregua alle due squadre, in poco più di dieci minuti i ragazzi di Presutti riescono ad assestare i colpi decisivi. Al 46’ Carlo Canna, ancora dalla piazzola, centra i pali e porta i cremisi in vantaggio 6 a 3. Quattro minuti dopo la rolling maul cremisi porta Valerio Vicerè a schiacciare il primo pallone della partita oltre la linea di meta. Con la trasformazione di Nicola Benetti, subentrato nel frattempo a Guido Calabrese, lo score cambia: 13 a 3. Passa poco tempo e al 53’ Mirko Amenta, altro componente del pack cremisi, segna la seconda meta dell’incontro con un’azione analoga alla precedente. Nicola Benetti trasforma ancora e fa 20 a 3. Al 60’ ancora il tallonatore delle Fiamme, Valerio Vicerè (oggi man of the match) varca la linea di meta grazie alla rolling maul e, con i due punti aggiuntivi di Benetti, porta il XV della Polizia di Stato sul 27 a 3. La mischia cremisi è la vera protagonista del secondo tempo e a dimostrazione della netta superiorità degli otto giocatori delle Fiamme, al 70’, dopo una lunga azione sulla linea di meta aquilana, l’arbitro Schipani assegna una meta di punizione che permette ai padroni di casa di raggiungere il bonus offensivo. La trasformazione di Benetti porta lo score sul 34 a 3, punteggio con cui si chiude il match.


Il tabellino

V GIORNATA ECCELLENZA
CASERMA “S. GELSOMINI” Domenica 16 novembre 2014 ore 15,00
FIAMME ORO RUGBY vs L’AQUILA RUGBY CLUB 34-3 (3-3)

Marcatori: 13′ cp Canna (3-0); 37′ cp Forte (3-3); 46′ cp Canna (6-3); 50′ m Viceré tr Benetti (13-3); 53′ m Amenta tr Benetti (20-3); 60′ m Viceré tr Benetti (27-3); 77′ m tecnica tr Benetti (34-3)

FIAMME ORO RUGBY: Barion, De Gaspari, Di Massimo, Massaro, Bacchetti, Canna, Calabrese (47′ Benetti), Amenta, Vedrani, Favaro, Sutto, Cazzola F., Pettinari (42′ Ceglie), Viceré, Gentili (44′ Cocivera). A disp.: Cerqua, Cazzola A., Marazzi, Forcucci, Thomsen. All.: Presutti.

L’AQUILA RUGBY CLUB: Palmisano, Bonifazi, Erbolini (70′ Ferrini), Forte, Crotti (70′ Panetti), Matzeu, Leone (64′ Speranza), Catelan (64′ Ceccarelli), Lofrese, Gorla, Fiore (70′ Boccardo), Caila, Subrizi (64′ Iovenitti), Cocchiaro (52′ Rettagliata), Milani (52′ Di Roberto). All.: Di Marco

Arbitro: Schipani (Benevento)
Cartellini: 4′ st giallo Gorla (L’Aquila); 73′ giallo Di Roberto (L’Aquila).
Man of the match: Valerio Viceré (Fiamme Oro)
Calciatori: Forte (1 /2); Canna (2/3); Benetti (4/4).
Note: Pioggia battente; terreno pesante; spettatori 300 ca.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro 5; L’Aquila Rugby Club 0

16 novembre 2014
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

4^ di Eccellenza. Fiamme sconfitte 31 a 25 nel derby con la Lazio

IMG_3603

Nella foto il numero 8 delle Fiamme, Mirko Amenta (ph. Paolo Cerino)

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

 4^ GIORNATA CAMPIONATO DI ECCELLENZA
FIAMME SCONFITTE 31 A 25 NEL DERBY CON LA LAZIO

Presutti: “Non siamo stati lucidi e abbiamo commesso troppi errori e la Lazio ha meritato la vittoria. Ma la reazione che abbiamo avuto nel secondo tempo mi ha fatto vedere il vero carattere della mia squadra e mi fa ben sperare per il futuro” 

Il commento

Roma – Con otto minuti da brividi nel primo tempo le Fiamme compromettono il match fin dall’inizio, cedendo alla Lazio il derby. I biancoazzurri sono riusciti ad incanalare nei propri binari il match fin dall’inizio costringendo le Fiamme, frastornate dall’avvio fulminante dei padroni di casa, nella propria metà campo.

Oggi i Cremisi nella prima frazione di gioco non hanno saputo mostrare il bel gioco e la solidità, soprattutto in mischia chiusa, che erano state le chiavi di volta della vittoria ottenuta con il Petrarca e subiscono la seconda sconfitta dall’inizio del campionato.

Non è bastato un secondo tempo di carattere, con finale al cardiopalmo, al XV della Polizia di Stato che, nonostante tutto, è riuscito a mettere a segno tre mete. La mancanza di lucidità dei primi minuti con numerosi errori commessi soprattutto nell’handling, la mischia che per quasi tutto il primo tempo ha subito quella dei padroni di casa, l’eccessivo nervosismo dovuto al l’uno-due biancoceleste e una Lazio che ha saputo interpretare il match nel modo migliore, sono stati i motivi principali della sconfitta.

“Non siamo stati lucidi – ha commentato coach Pasquale Presutti – e abbiamo commesso molti, troppi errori e la Lazio, che oggi ha meritato la vittoria, ha saputo approfittarne al meglio. La nostra reazione, anche se tardiva, c’è stata ed è ciò che salvo da questo match e che mi fa sperare bene per il futuro. Ora dobbiamo metterci sotto ed analizzare bene insieme le cause di questa sconfitta”

Fiamme, dunque, chiamate a reagire già da domenica prossima quando, sul sintetico della caserma “S.Gelsomini” incontreranno L’Aquila.

Con il punto bonus conquistato oggi i Cremisi scendono in 6^ posizione a quota 10 ma, grazie ai risultati della 4^ giornata, non perdono il contatto con la parte alta della classifica che vede racchiuse ben sei squadre in soli otto punti.

La cronaca
Pronti-via ed è la Lazio ad assestare il primo colpo con Bonavolontà che intercetta un pallone perso dalle Fiamme e schiaccia in meta. Troy Nathan trasforma e fa 7 a 0. L’inizio della Lazio è a dir poco arrembante e, prima che le Fiamme possano rendersi conto di quanto sta accadendo in campo, i biancocelesti mettono a segno due drop con Gerber al 6′ e all’8′ minuto, portando lo score sul 13 a 0. Un passivo pesantissimo per gli ospiti, la cui reazione è affidata al piede di Nicola Benetti che al 13′ c’entra i pali per il momentaneo 13 a 3. Ma nel primo tempo sembra esserci solo una squadra in campo: la Lazio. I padroni di casa continuano a tenere alto il ritmo facendo il buono e il cattivo tempo soprattutto in mischia chiusa, così al 21′, complice l’ennesima palla persa dai Cremisi, vanno di nuovo in meta con Damiani: 18 a 3. Le Fiamme tentano di accorciare il divario ancora con Benetti che dalla piazzola segna altri tre punti al 25′ e fa 18 a 6. Il passivo per gli ospiti, però, è destinato ad incremetarsi al 35′ con Gerber che centra i pali e porta lo score sul 21 a 6. Ma l’incubo per il XV della Polizia di Stato non è destinato a concludersi e al 37′, con le Fiamme in 14 per il giallo a Giuseppe Sapuppo, arriva la terza meta dei padroni di casa con Di Giulio che trova il varco tra le maglie cremisi e segna altri cinque punti; sette con la trasformazione di Gerber. Al 41′ anche i biancocelesti sono costretti ai 10 minuti con l’uomo in meno quando anche Filippucci va a sedersi sulla panca dei cattivi. In parità numerica le Fiamme riprendono fiato e al 43′, su azione di rolling maul susseguente ad una touche giocata sul primo blocco, arriva la prima meta con il pilone Alessio Ceglie. Che la giornata non sia positiva lo dimostra anche la mancata trasformazione di Nicola Benetti con il pallone che va a stamparsi sul palo per poi rientrare in campo. Così si chiude la prima frazione di gioco sul 28 a 11 per la Lazio.

Al rientro in campo le Fiamme mostrano il carattere con il quale hanno saputo portare a casa molti match. Pasquale Presutti cambia la prima linea e i Cremisi iniziano ad imporre il proprio gioco, lasciando negli spogliatoi le paure maturate nel primo tempo. Così al 53′ gli ospiti possono aggiungere altri sette punti allo score con la meta segnata da Andrea Balsemin e la trasformazione di Benetti: 28 a 18. La Lazio non resta a guardare e aumenta di nuovo il divario grazie al piede di Gerber che dalla piazzola mette a segno il calcio del 31 a 18. Le Fiamme costruiscono azioni, ma non riescono a concludere fino al 70′ quando Carlo Canna con un grubber imbecca Pietro Valcastelli che vola in meta per il 31 a 25, dopo la trasformazione di Benetti. Gli ultimi minuti sono di quelli che non si dimenticano: la squadra cremisi a premere sulla linea di meta biancoceleste con una serie infinita di pick and go e i padroni di casa che, quasi come una diga, respingono tutti gli attacchi portati dalle Fiamme, finché il pallone non torna nelle mani laziali. Il signor Blessano dice che può bastare così e fischia la fine del match.

Il tabellino

IMA Lazio Rugby – Fiamme Oro Rugby 31-25 (28-11)

IMA Lazio Rugby : Lo Sasso , Sepe , Nathan , Vatubua (45′ Giancarlini), Di Giulio , Gerber(vcap) , Bonavolontà , Ventricelli(72′ Riedi) , Filippucci , Riccioli (cap)(56′ Brancoli) , Padrò , Damiani , Pepoli (63′ Bolzoni), Lupetti (63′ Daniele), De Gregori (66′ Vagnoni).

Fiamme Oro Rugby: Thomsen (60′ Gasparini), Valcastelli , Sapuppo(vcap)  ,Massaro (cap) , Bacchetti , Canna , Benetti , Amenta , Balsemin , Zitelli , Sutto , Mammana (55′ Cazzola), Ceglie (47′ Di Stefano), Cerqua (51′ Vicerè), Cocivera(47′ Naka) .

Marcatori : 1′ mt. Bonavolontà tr. Nathan , 6′ drop Gerber , 8′ drop Gerber , 14′ c.p. Benetti , 22′ mt.Damiani , 26′ cp. Benetti , 35′ c.p. Gerber ,  38′ mt. Di Giulio tr.Gerber , 44′ meta Ceglie ,  53′ meta Balsemin tr. Benetti , 56′ c.p. Gerber , 72′ meta Valcastelli tr. Benetti .
Cartellini: 37′ giallo Sapuppo(Fiamme Oro) .42′ giallo Filippucci(Lazio).
Man of the match : Durandt Gerber (IMA Lazio Rugby) .
Punti in classifica : Lazio 4 , Fiamme Oro 1 .
Note : campo in ottime condizioni . Spettatori presenti circa 900

9 novembre 2014
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Slideshow

Campionato Eccellenza 2014/2015

Prossimo incontro

Fiamme Oro RugbyRugby Viadana

7. Giornata

20-12-14, 15:00

Campionato Eccellenza 2014/2015

Ultimo incontro

Rugby San DonàFiamme Oro Rugby

16 - 23

6. Giornata

Campionato Eccellenza 2014/2015

Classifica

Pos   Squadra G. Pti
1 Cammi Calvisano 6 25
2 Rugby Rovigo Delta 6 23
3 Marchiol Mogliano 6 22
4 Fiamme Oro Rugby 6 19
5 Rugby Viadana 6 19
6 Lazio Rugby 1927 6 14
7 Petrarca Padova 6 12
8 Rugby San Donà 6 12
9 I Cavalieri Prato 6 0
10 L'Aquila Rugby Club 6 0