Il Codice Etico – Sportivo
per l’Attività dei Gruppi Sportivi della Polizia di Stato
Fiamme Oro

Scarica il Codice Etico Sportivo in formato PDF.fiamme oro rugby - PDF

Preambolo

Le forze di polizia devono trovare nell’eticità – come indicato nel Codice europeo di etica per la polizia – la prima condizione della loro efficienza funzionale e della affidabilità nei confronti della comunità in cui operano.
In tale ottica, la Polizia di Stato riconosce chi i principi dell’etica sportiva non sono elementi facoltativi ma snodi essenziali in ogni fase dell’attività e della gestione dello sport. Ciò a tutti i livelli di abilità ed impegno ed in particolare dallo sport ricreativo a quello agonistico.
In tale ottica, il presente Codice è finalizzato a fornire un chiaro quadro di valori e principi per adeguare i comportamenti dei Gruppi Sportivi della Polizia di Stato Fiamme Oro alle regole costruite sul fair play, sullo spirito sportivo e sul movimento olimpico universale.
Principi e valori che salvaguardano la società e lo sport dalle pressioni esercitate da ogni forma di prevaricazione, violenza, illecito, discriminazione che minacciano la libertà e le basi tradizionali del vivere comune.
Le norme del Codice si pongono quindi in perfetta consonanza con la deontologia propria degli appartenenti alla Polizia di Stato che, nell’adempiere ai loro obblighi, supportano il mantenimento di una società basata sulla libertà e sull’ordinato vivere civile, realizzando l’attuazione di quel complesso di fini generali espressi dalle norme fondamentali dell’Ordinamento giuridico.
Art. 1
Definizione e riferimenti normativi
Ai fini del presente Codice:
  • Per Codice etico si intende un insieme di disposizioni che vincolino al rispetto di principi e valori – universalmente riconosciuti nell’ambito del movimento olimpico – nel/o svolgimento dell’attività del personale dei Gruppi Sportivi del/a Polizia di Stato
  • Per personale inquadrato nei Gruppi Sportivi della Polizia di Stato Fiamme Oro si intende tutto il personale della Polizia di Stato, in forza organica ai Gruppi Sportivi, meglio specificato nel Regolamento esecutivo dello Statuto del1e Fiamme Oro, approvato con Decreto del Sig. Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, datato 30 giugno 1998;
  • Per fair play si intende un concetto che, al di là del semplice rispetto delle regole, incorpora il significato di amicizia, rispetto degli altri, lotta al/a violenza (fisica e verbale) e al doping, il rifiuto di qualsiasi tipo di discriminazione e commercializione eccessiva dello sport nonché a condotte corruttive.

segue->